Vai ai contenuti

Menu principale:

...dalle Piante
Gli Idrolati o Acque Floreali

Gli idrolati non sono altro che la parte acquosa risultante dall'idrodistillazione delle piante (Parte oleosa = Olio essenziale e Parte Acquosa = Idrolato). Non è volatile come l'olio essenziale, perché sostanzialmente si tratta di acqua, però è molto più sensibile all'attacco di microbi, solitamente però le acque flooreali per uso cosmetico vengono trattate con Tocoferolo (Vitamina E) o conservanti di origine naturale per garantirne l'efficacia e la sicurezza del trattamento nel tempo. Non contiene tutti i principi attivi presenti negli oli essenziali poichè trattandosi di piccole goccioline di olio disperse in acqua, i principi risultano appunto molto diluiti. L'acqua floreale rimane comunque un valido prodotto da utilizzare nei casi o per gli usi che andremo ad elencare di seguito.

Idrolato/Acqua Floreale di Lavanda (Lavandula Angustifolia)
Ottimo tonico astringente per il viso, depurante in caso di pelle grassa o impura. Può essere spruzzata sui capelli dei bambini, magari con l'aggiunta di qualche goccia di olio di Neem come preventivo contro gli attacchi dei pidocchi. L'idrolato di lavanda ha inoltre delle ottime proprietà calmanti e rilassanti, spruzzata sul petto vi aiuterà a rilassarvi e favorisce il buon sonno.

Idrolato/Acqua floreale di Fiori d'arancio (Citrus aurantium, fiori)
Ottimo calmante, si può utilizzare anche sui bambini e sulle donne in gravidanza. Ottimo tonico per il viso per le pelli mature o che necessitano di una cura delicata e idratante.

Idrolato/Acqua floreale di Fiordaliso (Centaurea cyanus)
Si utilizza per fare impacchi sugli occhi in caso di stanchezza o irritazione, ottimo calmente della pelle.

Idrolato/Acqua floreale di Rosa di Damasco (Rosa Damascena)
Calmante e addolcente della pelle, ottima sulle pelli estremamente sensibili. La Rosa Damascena è ottima per il trattamento della couperose e della fragilità capillare sopratutto del viso.
Torna ai contenuti | Torna al menu