Vai ai contenuti

Menu principale:

Elementi

Fai "slalom tra gli Ecofurbi"...


Abbiamo chiamato questa pagina nel menù "SLS" per citare uno dei tanti elementi dannosi presenti nella cosmetica odierna. In questo articolo troverete delucidazioni anche su molti altri elementi presenti nei vari prodotti cosmetici venduti oggi nei vari negozi o supermarket.

cominciamo quindi con:

Siliconi:
Derivati dal silicio, spesso impiegati nella cosmetica perchè donano piacevolezza alla texture. Sensibilizzanti, occlusivi privi di odore e colore, nell'INCI compaiono come Dimethicone, indicati con PEG10 Dimethicone o Methicone.
Mascherano problemi di pelle e capelli avvolgendoli come in una patina di chellophane, peggiorandone l'aspetto non appena si sospende l'impego.

Acrilati:
Sostanze filmogene ad effetto barriera "innaturale" fra epidermide ed ambiente. Composte da molecole estranee a quelle costituenti lo strato idrolipidico, ostacolano la "respirazione" della cute, intrappolando germi e provocando potenzialmente, irritazione e manifestazioni allergiche.

Petrolati:
Lipidi ricavati da idrocarburi, ottenuti dal petrolio, utilizzati come sostanze solventi, emolienti, veicolanti o funzionali, ma potenzialmente cancerogene.
Il più diffuso? PARAFFINUM LIQUIDUM, veicolante economico da scaffale che non irrancidisce ed ha un costo irrisorio per le aziende e alta resa a lungo termine.

EDTA:
Acido Etilen Diammino Tretracetico. Giunto in mare in seguito a scarichi di consumo, a contatto con mercurio e metalli pesanti vari, liquefa e viene assorbito dai pesci che traslano i metalli stessi ad una concentrazione 5000 volte superiore. Questi pesci poi finiscono sulle nostre tavole, dove mangiati possono portare al saturnismo (malattia derivante dall'accumulo di metalli pesanti, recenti studi trovano corralazioni tra saturnismo e Alzheimer).

BHT e BHA:
Antiossidanti di sentisi tra i più famosi, ma potenti disturbatori del sistema endocrino.

Propylen Glicole:
Umettante utilizzato per tardare la dispersione di umidità della pelle, previene l'evaporazione ed evita l'essiccamento del cosmetico.

Parabeni:
Conservanti antimicrobiotici si dividono in quattro forme: Ethyl, Methyl, Buthyl e Prophyl; influenzano notevolmente il tasso di estrogeni nell'organismo. Che siano cancerogeni?

e finalmente ultimi ma non ultimi, siamo arrivati agli SLS

Sodium Lauryl Sulphate e Sodium Laureth Sulphate, sono tensioattivi. Avete mai visto una mosca precipitare in acqua?? No! Galleggia! Una goccia di sapone e subito cadrà sul fondo. Ciò accade grazie alla presenza di tensioattivi come gli SLS, infatti la loro funzione è quella di abbassare la tensione suerficiale dell' acqua permettendo che la cute venga bagnata, rimuovendo sporco e parte grassa che verranno emulsionati e tolti col risciacquo.
Emulsionanti, detergenti, schiumogeni, solubilizzanti...cattive notizie? Sono stati ritrovati nelle cellule che costituiscono il tessuto cangerogeno...


Creme prodigiose su modelle mozzafiato...nomi altisonanti...promesse e risultati illusori...realizza cosa contengono e quanto vogliono fartelo pagare!!!

Torna ai contenuti | Torna al menu